Programmo la fuga

on my way to myself

Quando la realtà supera l’immaginazione di Chuck Palahniuk

Lascia un commento

Un sabato, verso l’ora di pranzo, un uomo chiama il 118. Suo padre è svenuto, non respira più.
Sirene e corsa in ambulanza, codice rosso. Viene cominciato subito il massaggio cardiaco mentre si cerca di capire cosa può essere successo. Il medico apre la bocca del paziente, ci infila una lucina dentro per vedere meglio, prende un paio di pinze e tira fuori un pezzo di bistecca, cottura media.
Si continua con il massaggio cardiaco, si posizionano gli elettrodi del defibrillatore, con l’ambu si cerca di far arrivare aria ai polmoni.
Il defibrillatore non dà il segnale per la scarica. Si vede benissimo che il paziente è morto, si sa benissimo che se anche per un qualche miracolo il cuore riprendesse a battere, il cervello è stato per troppo tempo senza ossigeno, e quindi il tizio rimarrebbe un vegetale per tutta la sua esistenza. Lo sappiamo benissimo, ma dobbiamo continuare con il massaggio, con l’ambu.
Continuiamo per altri diciotto minuti.

Nel frattempo passa accanto a noi il cagnolino di famiglia che si ruba il pezzetto di bistecca lasciato accanto al corpo.

Alla fine viene dichiarato il decesso.
Condoglianze, ci dispiace molto, è stato fatto il possibile, è un momento difficile, condoglianze di nuovo, fra poco arriveranno le onoranze funebri, pensano a tutto loro. Dove volete che vi posizioniamo il corpo? Di solito lo sistemiamo in camera da letto, anche per l’esposizione. Ah, no? Allora non lo portiamo al piano di sopra? Ah, ok, lo lasciamo qua allora. Ma non lo possiamo lasciare in terra no? Ma quello è uno sgabuzzino. Cioè, vuole lasciare il cadavere di suo padre nello sgabuzzino? Ah bè, se lo copre con il tappeto allora..

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...