Programmo la fuga

on my way to myself

Identità

Lascia un commento

Capitava spesso che le persone la fermassero per strada, chiamandola per nome. Le chiedevano come stava, se c’erano novità; e la famiglia? qual è stato l’ultimo viaggio che hai fatto? vediamoci uno di questi giorni, così mi racconti. Lei però non sapeva chi fossero queste persone. Sapeva che le conosceva, ma non le riconosceva, le facce sembravano tutte uguali, nessun particolare nella memoria. Chissà dove le aveva conosciute, magari le aveva incontrate anche più di una volta, a qualche aperitivo o una cena, amici di amici, conoscenti che incrociano il cammino della tua vita per qualche ora, lasciando nessuna impressione. C’è chi l’aveva incontrata per pochi minuti quindici anni prima e ancora la sapeva riconoscere tra la folla. Ogni tanto si domandava cosa mai avesse di così memorabile, se una particolare fisionomia, un dettaglio unico, magari i suoi capelli disordinati in mille riccioli. E si domandava anche come fosse possibile non ricordarsi di nessuno: era distrazione, innocente dimenticanza; oppure era troppo occupata con i suoi pensieri, indaffarata nei suoi sogni, nella sua personale realtà lontana dal mondo. Probabilmente se si fosse guardata allo specchio non avrebbe riconosciuto nemmeno il suo stesso riflesso. La verità è proprio che non si era mai guardata allo specchio. Se lo avesse fatto si sarebbe anche lei ricordata di quella ragazza dai disordinati mille riccioli e l’avrebbe fermata per strada, chiamandola per nome. Coloro che non sanno chi sono rimangono impressi nei ricordi degli altri così da poter per lo meno continuare ad esistere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...