Programmo la fuga

on my way to myself

20.07.15

Lascia un commento

abbiamo cominciato medicina insieme io ed M. il suo nome era sempre sotto il mio nell’elenco per le firme di presenza, stesso cognome. ci ho messo giusto un paio di settimane a capire chi fosse, faceva i giochini di magia in classe. e poi siamo diventati amici, stessi gruppi di tirocinio, spesso esami insieme, a lezione seduti vicino. lui è rimasto indietro, mi sembra al terzo anno.. o forse al quarto, non ricordo nemmeno. e più niente, solo qualche rara conversazione. l’ho invitato alla mia laurea ed venuto, è stato bello passare di nuovo insieme qualche ora. oggi sono andata alla sua di laurea. l’ho salutato, un abbraccio sincero, ero contenta per lui. ma poi sono praticamente scappata, nemmeno il tempo del brindisi. non mi sentivo a mio agio. non sono sicura di cosa mi sia preso. forse non aveva molto senso rimanere lì, in fondo non ci parlavamo da mesi. o forse mi stava stretto il contorno: l’ospedale, i dottori che passano in camice, il giuramento di ippocrate letto proprio da M, una realtà nella quale non mi riconosco più da ormai un bel po’ di tempo. vorrei fare altro, vorrei andare altrove, vorrei essere qualcun altro. me stessa semplicemente. bè, congratulazioni M, il mio maghetto. non so dove andrò e cosa farò, spero di essere quello che sogno di essere, ed è stato bello averti per un pezzo della mia vita, mi hai fatto spesso ridere. ho come la sensazione che non ti rivedrò per un bel po’..

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...